ACINI NEL WATER


AutoriAcino_Eliseo e Acino_






L’ uva era ormai matura .
Una gentile maestra stava passeggiando per la campagna quando scorse dei grappoli invitanti e li strappò dalla loro “adorata” madre vigna.
Li mise in un cestino in bella vista, adagiati su verdi pampini stesi come omelette.

- Siamo proprio fortunati!

-Vedi come ci tratta bene,la signora con le sue mani morbide !

- Eh già, è così delicata che non ci farà neanche un graffio!

- Quei grappoli rimasti tra le foglie non avranno mai una sistemazione così nobile come la nostra!
dicevano fra sé i grappoli succosi.

Il giorno dopo, la maestra entrò in classe sollevando il cestino d’uva come un trofeo; si accomodò alla cattedra e comunicò ai bambini che quel giorno avrebbero prodotto il mosto.

L’insegnante non ebbe neanche il tempo di spiegare, che i ragazzi si tuffarono sui dolci grappoli d’uva.

- Ma cosa stai facendo?! Non provare a toccarmi con quelle luride mani !! - starnazzavano i racimoletti.

- Cos’ è questa palla che s’ allunga su di noi? Beeeeccc, è una brutta faccia! Ce n’è un'altra!..

- E che cosa ci fate voi due lassù?! -

-Ehi, sei cieco? Non sono un pallone da rugby !

I chicchi venivano maciullati dalle mani dei bambini, simili a schiacciapatate che si divertono a preparare poltiglia di tuberi.

Quando tutti gli acini furono schiacciati, i raspi e molte bucce andarono in vacanza al mare …passando per uno strano casello autostradale e poi giù...attraverso un lungo viadotto in galleria.

-Che emozione! - gridò un acino.

-Uahu, che onde! Dovevo portarmi la tavola da surf! - esclamò un suo amico.

- Non sentite anche voi già odor di mare? - Chiese un altro della comitiva

-Onde marine stiamo arrivando! Vedrete che tuffi! -

Nel viaggio ci fu qualche contrattempo .

-Ehi! Ma non ti sembra che siamo fermi?-
-Ci sarà la solita colonna !-
-Oh ,oh …credo che siamo bloccati-

-PSSS-

- Cos'è questa puzza?!? Hai liberato la stalla, brutto maialino?!?-

- Taci! Non sono stato io! -

PLOF-PLOF-SPLASH...SCROSSSSSH

- Forse hai ragione tu, veramente è da parecchio tempo che non mi lavo!
Sento anch'io un odore strano -

. Beec, la puzza sta aumentando! -

- E si sente, eccome !!! Hai proprio ragione ! -

- Dai !! Non posso stare qui ancora per molto, altrimenti l'estate finisce - (anche se in effetti era autunno!)

Il giorno dopo, uno scolaro entrò in bagno per "annaffiare" i raspi e quando tirò lo sciacquone vide che l'acqua saliva verso l'alto, (come fa la schiuma nel boccale di birra) tanto da riempire il water in pochi secondi: evidentemente lo scarico del bianco trono era intasato!
Chiamò allora una maestra che prontamente si tuffò in bagno per vedere cos'era successo.

Quando l'insegnante si accorse della catastrofe, chiamò i valorosi operai del Comune per salvare, naturalmente, i raspi.

Gli eroi salirono in groppa al loro camioncino e, armati di tutto punto arrivarono finalmente sul luogo della tragedia.

- Prendi il tubo ! - dissea uno dei due operai

- Fatto! - rispose il collega - Ora lo collego alla pompa -

- Ok !

Nel frattempo i raspi erano ancora lì bloccati nelle tubature, insieme ai poveri acini.

Ad un certo punto si sentirono risucchiare: erano a due passi dal mare...ma la potente pompa aveva infranto i loro sogni! Addio tuffi, bagni e scivolate col surf!

Gli acini imboccarono nuovamente ma in retromarcia il casello autostradale (il water), e in pochi minuti si ritrovarono tutti in un altro posto quasi più puzzolente della lunga autostrada per il mare: la cisterna che gli operai avevano sistemato sul loro camioncino.










TORNA ALLA PAGINA INIZIALE DEL RACCONTO